L’Ape Furibonda al “Giardino delle Esperidi” alla sua IV edizione

Nel fitto programma anche il trekking nelle “Valli Cupe” con l’etnobotanico (Direttore della Riserva Naturale) Carmine Lupia

Alla quarta edizione del “Giardini delle Esperidi Festival” (direttrice artistica Maria Faragò) che si svolgerà dal 27 al 30 settembre e che – fra l’altro – racconterà la parte della Calabria dell’entroterra rappresentata dagli splendidi borghi di Zagarise, Sersale e Taverna, anche l’Ape Furibonda, il libro (Rubbettino editore) la cui prefazione è curata da Susanna Camusso, leader della Cgil. Undici travolgenti donne tolte dall’oblio per far conoscere ai lettori la Calabria degli “spiriti magni” e con un vissuto (nel caso delle undici donne) tutt’altro che politically correct. Il 14 settembre – nella sede del Parco Nazionale della Sila a Lorica – sarà presentato il programma del Festival. Partecipano: la scrittrice e giornalista del Corriere della Sera Isabella Bossi Fedrigotti, Sonia Ferrari, commissaria del Parco della Sila, Domenico Gallelli, sindaco di Zagarise (il borgo proponente l’iniziativa), Salvatore Torchia sindaco di Sersale (la città epicentro della straordinaria e affascinante Riserva Naturale Regionale delle Valli Cupe), Sebastiano Tarantino, sindaco di Taverna, Giuseppe Valentino, direttore del Museo di Taverna (ove sono custoditi i capolavori del grande Mattia Preti e una straordinaria collezione di arte contemporanea), il giornalista del Tgr Calabria Riccardo Giacoia e il direttore dell’Accademia di Belle Arti di Catanzaro Vittorio Politano. Nel corso dell’appuntamento silano, Claudio Cavaliere, Bruno Gemelli e Romano Pitaro discuteranno dell’Ape furibonda, che Isabella Bossi Fedrigotti ha presentato al Salone del Libro di Torino definendolo “una mirabile opera di archeologia umana”.

2018-08-30T22:47:26+00:00 30 agosto, 2018|