Quattro ragazzi dell’Istituto penale per i minorenni di Catanzaro in visita alla Riserva Valli Cupe

La Riserva Naturale Valli Cupe, in collaborazione con l’associazione Terra Futura, la cooperativa Segreti Mediterranei e il direttore dell’Istituto Penale per i Minorenni di Catanzaro Francesco Pellegrino, ha accolto quattro ragazzi dell’istituto penitenziario per una visita guidata ai siti naturalistici della Presila catanzarese. Accompagnati dal commissario capo Massimo Carnevale, i ragazzi hanno raggiunto la cascata delle Rupe e la cascata dell’Inferno, assistendo, lungo il percorso, a una lezione sulla flora e sulla fauna dell’area Valli Cupe. «Ringrazio il dottor Pellegrino che ha permesso la realizzazione di questa giornata dedicata all’educazione ambientale – ha sostenuto il direttore della Riserva Carmine Lupia – in cui la natura si è fatta strumento di promozione sociale. La Riserva offre piena disponibilità per nuove e sinergiche collaborazioni con l’Istituto Penale per i Minorenni di Catanzaro, al fine di contribuire, attraverso buone pratiche ambientalistiche, alla crescita civile e personale dei ragazzi».

2018-07-30T12:47:27+00:00 22 giugno, 2018|