Intesa tra il Soccorso Alpino e la Riserva Valli Cupe

È stato siglato il protocollo d’intesa tra il Soccorso alpino e speleologico Calabria (SASC) e la Riserva Naturale Valli Cupe. Il progetto prevede l’organizzazione di attività informative sulla sicurezza in montagna e una serie di esercitazioni tecniche incentrate sui siti di maggiore interesse turistico dell’area protetta. È stato presentato nella sala consiliare di Sersale alla presenza del sindaco Salvatore Torchia (rappresentante dell’Ente Gestore) e del direttore della Riserva Carmine Lupia.

L’accordo, siglato per il Soccorso alpino e speleologico Calabria da Gianluca Robertelli su delega del presidente regionale Luca Franzese, è di grande importanza alla luce degli scenari turistici ed escursionistici di particolare rilevanza che apportano, sull’area, la presenza di ben oltre 40.000 visitatori annui. Presente anche il responsabile della Stazione di Soccorso alpino Catanzaro che ha dettagliato le caratteristiche del SASC quale principale attore altamente specializzato nei soccorsi in ambiente impervio e ostile, oramai riconosciuto dalla normativa italiana e regionale. Soddisfazione ha espresso la presidente della cooperativa Segreti Mediterranei Rossella Capellupo.

 

 

2018-07-30T13:07:35+00:00 10 marzo, 2018|